Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Opere di Giacomo Matteotti

Lettere a Velia

di Giacomo Matteotti

editore: Pisa University Press

pagine: 462

Pochi documenti hanno l’eloquenza dei carteggi – di certi carteggi – nel parlarci di uomini e cose del passato: soprattutto quando si tratti di lettere davvero private, che nessuno avrebbe dovuto vedere, oltre il destinatario. Difficile, se mai, è saperle leggere, quelle lettere, con la debita discrezione; più difficile ancora saperle interrogare, e intenderne le intenzioni e i sensi più riposti e apprezzarne il valore, e interpretarle nei loro contesti. Le lettere di Giacomo Matteotti alla moglie, a Velia, dagli anni di fidanzamento al tragico 1924, che Stefano Caretti molto opportunamente pubblica per intero, dopo averle parzialmente utilizzate in studi precedenti, costituiscono appunto, un documento eccezionale per comprendere in profondità la sostanza umana di lui, e, spesso, quasi in trasparenza, i modi di sentire e di reagire di lei. Ma aiutano anche a mettere adeguatamente a fuoco comportamenti politici e, in prospettiva, situazioni drammatiche della vicenda italiana fra la prima guerra mondiale e il fascismo. A saper leggere e interrogare – giova ripeterlo. (dalla premessa di Eugenio Garin) Ristampa anastatica della prima edizione Nistri-lischi editori, 1986)    
16,00

Giacomo Matteotti -Un anno e mezzo di dominazione fascista

editore: Pisa University Press

pagine: 374

Il governo fascista giustifica la conquista armata del potere politico, l’uso della violenza e il rischio di una guerra civile, con la necessità urgente di ripristinare l’autorità della legge e dello Stato, e di restaurare l’economia e la finanza salvandole dall’estrema ruina. I numeri, i fatti e i documenti raccolti in queste pagine dimostrano invece che mai tanto, come nell’anno fascista, l’arbitrio si è sostituito alla legge, lo Stato asservito alla fazione, e divisa la Nazione in due ordini, dominatori e sudditi. L’economia e la finanza italiana nel loro complesso hanno continuato quel miglioramento e quella lenta ricostruzione delle devastazioni della guerra, che erano già cominciati ed avviati negli anni precedenti; ma ad opera delle energie sane del paese, non per gli eccessi o le stravaganze della dominazione fascista; alla quale una sola cosa è certamente dovuta: che i profitti della speculazione e del capitalismo sono aumentati di tanto, di quanto sono diminuiti i compensi e le più piccole risorse della classe lavoratrice e dei ceti intermedi, che hanno perduta insieme ogni libertà ed ogni dignità di cittadini. (Giacomo Matteotti)  
28,00

Giacomo Matteotti-Scritti e discorsi vari

editore: Pisa University Press

pagine: 304

Con questo volume giunge a conclusione il progetto di pubblicazione...
30,00

Giacomo Matteotti- Socialismo e Guerra

editore: Pisa University Press

pagine: 304

In questa raccolta sono stati riuniti in ordine cronologico discorsi di Matteotti al Consiglio provinciale di Rovigo e alla Camera, oltre ad articoli apparsi su quotidiani, periodici e pubblicazioni di partito nei quali in vario modo sono proposti i temi della guerra e delle conseguenze economiche del trattato di pace. Altri interventi parlamentari (interrogazioni, ordini del giorno) e di partito sono riportati in Appendice. Nelle note, oltre ad essenziali indicazioni relative alle fonti, hanno trovato posto notizie biografiche e storiche a proposito delle persone e dei fatti pubblici a cui si fa riferimento nel testo. Come nei precedenti volumi si è sempre risaliti ai documenti originali riproducendoli con rigorosa fedeltà e intervenendo solo per correggere gli evidenti refusi tipografici.
35,00

Giacomo Matteotti - Epistolario (1904-1924)

editore: Plus - Università di Pisa

pagine: 320

A cura di Stefano caretti Con L'Epistolario 1904-1924, che consta 207 tra lettere e...
30,00

Giacomo Matteotti

Scritti economici e finanziari (1911-1922)

editore: Plus - Università di Pisa

pagine: 736

In questa raccolta sono stati riuniti, in ordine cronologico, discorsi parlamentari e interventi di Matteotti al Consiglio pro
50,00

Giacomo Matteotti. L'avvento del fascismo

editore: Plus - Università di Pisa

pagine: 427

Il volume L'avvento delfascismo, ancora una volta ottimamente curato da Stefano Caretti raccoglie gli scritti e i discorsi rel
40,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento