Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Il principio nonviolenza

Il principio nonviolenza
titolo Il principio nonviolenza
sottotitolo Una filosofia della pace
autore
argomenti Scienze politiche e sociali Scienze per la Pace
Scienze politiche e sociali
editore Plus - Università di Pisa
formato Libro
pagine 336
pubblicazione 2004
ISBN 9788884921574
 

Abstract

Per Jean-Marie Muller il vero dibattito sulla nonviolenza - in tutte le sue dimensioni: etica, culturale, strategica e politic
15,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo

Per Jean-Marie Muller il vero dibattito sulla nonviolenza - in tutte le sue dimensioni: etica, culturale, strategica e politica - può aprirsi solo con una 'disputa' filosofica che permetta di confutare a fondo l'ideologia che considera la violenza necessaria, legittima, onorevole. Solo rifiutando e superando l'ortodosso "uso ragionevole della violenza" - ciò che Roberto Mancini nella prefazione chiama "razionalità vittimaria", un "sentire e pensare secondo la morte" - potremo combattere e superare la violenza degli estremismi, che oggi appaiono come l'unico male.

 

Biografia dell'autore

Jean-Marie Muller

Jean-Marie Muller (1939), filosofo francese, è direttore degli studi presso l'Institut de Recherche sur la Résolution non-violente des Conflicts (IRNC). Dopo aver studiato Gandhi, obiettò all'esercito e condusse azioni nonviolente contro il commercio delle armi e gli esperimenti nucleari francesi. Nel 1971 fondò il MAN ( Mouvement pour une Alternative Non-violente). Nel 1978 convinse i leader dell'opposizione democratica polacca che un potere totalitario può schiacciare ogni rivolta violenta, ma non la resistenza nonviolenta di un popolo liberatosi dalla paura. Numerosi suoi volumi di studi per la pace sono stati tradotti in italiano.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.