Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Serena Mirto

Serena Mirto
autore
Pisa University Press

Maria Serena Mirto è professore ordinario di Filologia classica all’Università di Pisa, dove insegna anche Storia della cultura e della tradizione classica. Tra i suoi interessi di ricerca si segnalano: il teatro greco, Euripide in particolare, sulle cui tragedie ha pubblicato numerosi saggi e due edizioni nella collana BUR (Eracle e Ione); l’antropologia religiosa nella cultura greca arcaica e classica, già chiave di lettura privilegiata del commento einaudiano all’Iliade (la cui seconda edizione è apparsa nella collana “I Millenni” nel 2012) e da cui nasce anche una monografia sulla ritualità e sull’ideologia funeraria, Death in the Greek World. From Homer to the Classical Age (Norman, Oklahoma University Press 2012); l’etimologia onomastica e l’interpretatio dei nomi nella letteratura greca e nella sua ricezione moderna; la riscrittura dei classici nella letteratura moderna e contemporanea, con svariati saggi su Giovanni Pascoli, Gabriele D’Annunzio, Cesare Pavese, Christa Wolf.

Libri dell'autore

Dalla parte di Giasone

Kaschnitz, Seghers, Pavese, e la riscrittura del mito

editore: Pisa University Press

pagine: 206

Vengono pubblicati in questo volume, per la prima volta in traduzione italiana, tre testi di Marie Luise Kaschnitz e Anna Seghers, insieme a un breve dialogo di Cesare Pavese che, come loro e negli stessi anni, ha scelto di mettere a fuoco l’ultimo segmento della vita di Giasone. Il declino e la morte dell’eroe, ignorati dalle fonti classiche e di scarso interesse anche nelle riscritture moderne, assolvono in questi testi un ruolo privilegiato e divengono la lente attraverso cui leggere la sua intera vita: sia la parabola ascendente, che lo ha portato alla conquista del vello d’oro nella remota Colchide, sia il rovinoso conflitto con Medea. Giasone ora è un sopravvissuto che ha maturato altre ordinarie esperienze fino all’età senile, e può riflettere sulla propria giovinezza e sulla svolta funesta di quegli eventi da una significativa distanza temporale. Ne emerge una meditazione complessiva sulla categoria stessa di eroismo e sulla dinamica dei rapporti con il femminile, in pagine da cui traspare l’inattesa sintonia di tre autori molto diversi per formazione e vicende biografiche. Traduzioni di Federica Tedeschi  
16,00
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.