Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

AGOGHE' XII-XIII

Il volume raccoglie studi miscellanei di archeologia presentati da docenti e allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di Pisa. Gli argomenti trattati spaziano dall’architettura, arte e iconografia greca e romana a temi di antiquaria e di museologia, fino alle attuali normative legate alla professione dell’archeologo.In questo numero:Chiara Tarantino, Plinio, Pausania e un modello di Marsia. Riflessioni da una kylix del Museo Archeologico Nazionale Tarquiniese.Fabio Fabiani, Claudia Rizzitelli, Mode e culture nel gioco dei numeri: un dado di età ellenistica da Pisa.Anna Anguissola, Note al trasporto e alla messa in opera di statue in marmo nel mondo romano: giunti, puntelli e tecnologie per la stabilità.Antonio Monticolo, Analisi e funzione degli apparati decorativi della domus II 9, 1 di Pompei.Denise La Monica, “Carità militare”: scene di soccorso ad un ferito nella glittica ellenistica e romana.Fulvia Donati, Chiara Tarantino, Quale futuro per i musei archeologici? La percezione del “pubblico” e il ruolo dello specialista a confronto.Daria Pasini, I professionisti dei beni culturali nelle nuove disposizioni di legge: l’archeologo.
Autori vari
formato: Libro
25,00

La storia della medicina

Il tentativo dell’uomo di prevenire, alleviare e curare i disturbi psico-fisici che lo affliggono è molto antico e accompagna la sua storia fin dai primordi. Questa trattazione sulla storia della medicina comincia dalle testimonianze antico-egizie, e prosegue tracciando le linee fondamentali del suo sviluppo attraverso la civiltà greca, romana, bizantino-araba, il periodo medievale, per arrivare all’età moderna, con la nascita della medicina scientifica, e concludersi con i progressi raggiunti nel corso del XX secolo.Il libro si propone come testo di base per la conoscenza della storia del pensiero medico e delle scoperte in questo campo, oltre che della storia delle malattie; infatti La storia della medicina - Dagli egizi al XX secolo nasce con un intento prevalentemente didattico ed è rivolto, in particolare, agli studenti dei corsi di laurea di area medica che si trovano ad affrontare per la prima volta questa disciplina nel corso dei loro studi.
formato: Libro
28,00

La riforma dell'abuso d'ufficio

La tentata riforma dell’abuso d’ufficio ad opera della legge 11 settembre 2020, n. 120 ha posto di nuovo sul tappeto i rapporti fra i rami del diritto pubblico e, in particolare, fra il diritto penale e il diritto amministrativo. Non si è tenuto conto, infatti, che entrambi sono espressione dell’esercizio di un potere e il potere è inscindibile dalla discrezionalità, seppur limitata dalla garanzia della legalità e dalla democraticità dello Stato dei diritti. Il confronto fra la scienza penale e amministrativa ha rimarcato questo tratto caratteristico e ineliminabile sia del “potere” punitivo, sia del potere politico-amministrativo capace di incidere sulle situazioni giuridiche soggettive dei cittadini. Non sembra che il legislatore abbia avuto contezza della pluridimensionalità dell’abuso d’ufficio nel sistema complessivamente considerato, non considerando che il sindacato del giudice ordinario sulla legittimità degli atti amministrativi rilevanti in un certo processo non può essere limitato al riscontro della mera assenza della violazione di legge in senso stretto, ma va sempre nel senso di accertare od escludere l’eccesso di potere.
formato: Libro
16,00

Identità multiple

Quali sono e come si manifestano i tratti dell’identità sociale? Quali dinamiche coinvolgono l’identità dell’individuo in un contesto di disuguaglianza sociale? In che modo la religione influisce sulla definizione dell’appartenenza comunitaria? Come le diverse esperienze di mobilità condizionano la definizione di appartenenza a una comunità? In che modo fattori di genere, etnia e classe contribuiscono alla definizione di una subalternità e diversità dell’altro? Studiosi e studiose di diverse nazionalità hanno cercato di rispondere in una prospettiva diacronica dalle società antiche fino alla progressiva costruzione di diverse forme di appartenenza e definizione comunitaria del XX secolo.
Autori vari
formato: Libro
16,00

Identità multiple

Quali sono e come si manifestano i tratti dell’identità sociale? Quali dinamiche coinvolgono l’identità dell’individuo in un contesto di disuguaglianza sociale? In che modo la religione influisce sulla definizione dell’appartenenza comunitaria? Come le diverse esperienze di mobilità condizionano la definizione di appartenenza a una comunità? In che modo fattori di genere, etnia e classe contribuiscono alla definizione di una subalternità e diversità dell’altro? Studiosi e studiose di diverse nazionalità hanno cercato di rispondere in una prospettiva diacronica dalle società antiche fino alla progressiva costruzione di diverse forme di appartenenza e definizione comunitaria del XX secolo.
Autori vari
formato: Libro
16,00

Scritti in memoria di Paolo Carrozza (2 voll.)

2 volumi indivisibiliII presente volume raccoglie gli scritti dedicati alla memoria di Paolo Carrozza dai colleghi di Pisa o che ivi si sono formati, sotto la sua guida. I saggi si concentrano sulle principali aree tematiche che hanno contraddistinto il percorso di studio e di ricerca di Paolo Carrozza, presentandosi, almeno idealmente, come un dialogo con le sue idee sul tema di volta in volta approfondito. Ciò ha dato vita ad un volume che, intrecciando la riflessione scientifica con le emozioni personali, ci pare riesca con successo a tratteggiare i caratteri dell’uomo e dello studioso, unendo ogni voce in un unico ricordo corale.
formato: Libro
56,00

Un 'parvenir' sans espoir

Que perd-on et que gagne-t-on quand on se détache de ses propres origines pour s’intégrer ? Dans quelle mesure le désir d’assimilation coexiste avec l’attachement à ces racines trahies et abandonnées ?Cet ouvrage essaie de répondre à ces questions à travers les romans d’Irène Némirovsky (1903-1942), d’Albert Cohen (1895-1981) et de Joseph Roth (1894-1939) qui décrivent des tentatives d’assimilation juive dans la société bourgeoise européenne. Les thématiques de la marginalité et de l’assimilation juive ont beau être spécifiques, ces oeuvres partagent quelques constantes avec les romans français d’ascension sociale du XIXème siècle et transforment le matériel juif en paradigme universel et humain. Décrivant les apories du procès d’assimilation juive, Némirovsky, Cohen et Roth révèlent les contradictions de l’intégration et les illusions d’égalité sociale sur lesquelles la société bourgeoise moderne se fonde.
formato: Libro
21,00

Interruzioni e cesure

Comparare è una necessità e una scommessa, quando non un azzardo, che continua a metterci di fronte a difficoltà inaggirabili. La prima si chiama specialismo: ogni studioso è in questa condizione, cui di fatto le istituzioni accademiche spingono anche quando sembrano favorire gli incontri fra discipline diverse. Il paradosso è dunque che non si può dare comparazione seria se prima non si è data una qualche forma di specialismo. È questo lo spirito che anima i contributi raccolti in questo volume. I saggi qui raccolti, infatti, affrontano il tema dell’interruzione e della cesura da prospettive e con approcci molteplici, in una varietà di studi che complessivamente ricadono negli ambiti della linguistica, della letteratura e della metrica. Sta al lettore individuare le intersezioni possibili, guidato dai propri interessi, come anche riconoscere che, in una certa misura, ci sono metodi o approcci o declinazioni di uno stesso tema non sovrapponibili.
formato: Libro
20,00

NOVITÀ

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.