Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

La tutela risarcitoria dell’azionista fra «danno diretto» e «danno riflesso»

 La tutela risarcitoria dell’azionista fra  «danno diretto» e «danno riflesso»
titolo La tutela risarcitoria dell’azionista fra «danno diretto» e «danno riflesso»
autore
argomento Scienze giuridiche Collezione accademica
editore Pisa University Press
formato Libro
pagine 192
pubblicazione 2012
ISBN 9788867410576
 

Abstract

La compressione dei...
18,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo

La compressione dei tradizionali rimedi demolitori nell’impresa azionaria è il dato che,  più di ogni altro, induce a volgere lo sguardo al problema della c.d. tutela risarcitoria dell’azionista, allo scopo di verificare entro quali limiti quest’ultimo possa ritenersi legittimato a pretendere in proprio il risarcimento del pregiudizio subìto dalla partecipazione sociale per effetto di un illecito consumatosi nell’agire collettivo. Una tale indagine, che si colloca sulla linea di confine fra diritto della responsabilità civile e diritto azionario, impone di individuare l’effettivo fondamento, sotto il profilo dei valori tutelati, delle limitazioni che la disciplina della società per azioni pone alla pretese risarcitorie individuali del socio e, in particolare, del limite espresso dal concetto di «danno diretto» (art. 2395 c.c.). L’emersione degli effettivi interessi in gioco – che si celano dietro il riferimento formale al fenomeno dell’imputazione della pretesa risarcitoria – non solo offre una prospettiva privilegiata per inquadrare i modelli di responsabilità «endosocietaria» che ammettano il risarcimento del «danno riflesso» in favore dell’azionista (artt. 2497 e 2377 c.c.), ma consente anche di accertare gli spazi entro cui possa ritenersi ammessa una tutela risarcitoria del valore della partecipazione sociale anche all’interno di un sistema fondato sul «danno diretto», se solo il perimetro di una tale limitazione sia misurato sulle effettive esigenze di tutela che vi stanno alla base.

 

Biografia dell'autore

Vincenzo Pinto

Vincenzo Pinto è Professore associato di diritto commerciale presso l’Università di Pisa, dove tiene gli insegnamenti di diritto commerciale e di diritto dei mercati finanziari.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.