Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Communitas Vitae et Amoris

Communitas Vitae et Amoris
titolo Communitas Vitae et Amoris
sottotitolo scritti di diritto matrimoniale canonico
autore
argomento Scienze giuridiche Saggi e studi
editore Pisa University Press
formato Libro
pagine 400
pubblicazione 2013
ISBN 9788867411702
 

Abstract

Il volume raccoglie gli atti del XLIV Congresso nazionale...
20,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo

Disponibile anche nel formato

Il volume raccoglie gli atti del XLIV Congresso nazionale organizzato dall’Associazione canonistica italiana, dedicato allo Scioglimento del matrimonio canonico. Si tratta di una tematica confinata a casi particolari, che non ha quindi avuto quella imponente elaborazione dottrinale e giurisprudenziale che è stata riservata al regime delle nullità. Ma questo non significa che il regime dello scioglimento sia rimasto al di fuori del profondo rinnovamento che ha investito il diritto matrimoniale canonico, che esso si sia sottratto all'influsso di quella concezione personalistica del matrimonio che si è affermata con la dottrina del Concilio Vaticano II e che ha trovato accoglienza a livello legislativo con il Codice del 1983.

È sembrato quindi opportuno condurre un'approfondita riflessione su tutto il regime dello scioglimento del matrimonio, tanto più che si è avuto su di esso un recente intervento pontificio, il motu proprio Quaerit semper di Benedetto XVI del 30 agosto 2011, che ha trasferito alla Rota Romana la competenza a trattare le pratiche relative ai matrimoni non consumati, prima affidate alla Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti.

La riflessione ha preso le mosse da una ricognizione dei fondamenti teologico-canonici delle due figure di scioglimento: quello in favore della fede e quello dello relativo al matrimonio non consumato (H. Franceschi e P. A. Bonnet), ricognizione accompagnata da una ricostruzione dei presupposti storici che ne stanno alla base (P. Amenta e M. Nacci). È stata poi condotta un’ampia illustrazione della disciplina giuridica attualmente vigente, con particolare attenzione alla prassi concretamente adottata nell'applicazione delle varie ipotesi di scioglimento, a livello diocesano (L. Sabbarese e O. Pepe) e a livello di Santa Sede (J. Kennedy e L. Ghisoni). La tematica studiata in questi interventi è stata integrata da un’esposizione della disciplina sullo scioglimento del matrimonio nelle Chiese ortodosse (L. Lorusso) e da due riflessioni sui rapporti e le connessioni che intercorrono tra nullità e scioglimento (M. Tinti e P. Moneta).

Le relazioni dedicate alle specifiche tematiche sono introdotte da una Prolusione diretta a delineare il quadro generale di riferimento nel quale devono essere inserite, con particolare attenzione al principio dell’indissolubilità che pur continua a costituire una connotazione fondamentale ed irrinunciabile del matrimonio. La prolusione è stata affidata al Cardinale Francesco Coccopalmerio, che presiede il Pontificio Consiglio per i testi legislativi, l’organismo della Santa Sede che più di ogni altro opera nell’ambito del diritto della Chiesa.

Il catalogo digitale di PISA UNIVERSITY PRESS

 

Biografia dell'autore

Paolo Moneta

Paolo Moneta è professore ordinario a riposo (dal 2011) dell’Università di Pisa, docente di Diritto canonico ed ecclesiastico presso la facoltà di Giurisprudenza, dove ha svolto la sua attività ininterrottamente a partire dal 1968. E’ anche avvocato della Rota Romana.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.