Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Plurisoggettività nel reato e come reato

Plurisoggettività nel reato e come reato
titolo Plurisoggettività nel reato e come reato
autore
argomento Scienze giuridiche Giustizia criminale
editore Pisa University Press
formato Libro
pagine 352
pubblicazione 2015
ISBN 9788867413805
 

Abstract

La collana: problemi del diritto e della giustizia penale nell'epoca contemporanea possono essere...
16,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo

Disponibile anche nel formato

La collana: i problemi del diritto e della giustizia penale nell'epoca contemporanea possono essere compresi soltanto esplorandone i contorni, percorrendone i territori meno familiari ma non per questo meno vicini, rispolverando le travi portanti, soprattutto, andando alla ricerca delle radici: anche nell'era della tecnica la ricerca giuridica non può collocare se stessa nella "fallace concretezza di un presente senza tempo", pena l'incapacità di comprendere il reale e di influire razionalmente su di esso.

Questo è anche il messaggio che, conservando le vesti della loro genesi orale, intende consegnare la raccolta di alcuni significativi corsi tenuti da Tullio Padovani agli studenti della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa: il filo rosso di un discorso rivolto, spesso inflessibilmente ma sempre affettuosamente ai "cari ragazzi", che davanti all'assenza di un sistema non rinuncia alla "luce solare della ragione", per aprire la via ai compiti delle generazioni a venire.

 Il volume tratta dei due istituti che ruotano intorno alla realizzazione dei reati da parte di più persone. "Il primo è rappresentato dal concorso di persone nel reato, dove la plurisoggettività rappresenta una forma di manifestazione del reato, come si dice tradizionalmente: un modo del tutto eventuale di realizzazione del reato, che in linea di principio può essere commesso anche da una sola persona. La plurisoggettività rappresenta quindi, per così dire, un'estensione della tipicità originaria del reato, che resta esattamente lo stesso; se ne modifica, insomma, la sola forma di realizzazione.
Parlando di plurisoggettività come reato, invece, si può alludere al reato associativo, o meglio ai reati associativi, visto che i reati associativi rappresentano una galassia molto composita. In questi casi la plurisoggettività rappresenta l’attributo tipico necessario, anche se ovviamente non sufficiente, di un determinato reato, che proprio nella plurisoggettività trova il baricentro della sua offensività."

 

 

Biografia dell'autore

Tullio Padovani

Tullio Padovani è ordinario di diritto penale nella Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Già allievo del Collegio Giuridico della Scuola Normale Superiore, è stato membro di varie commissioni per la riforma del codice e della legislazione penale. Fra le sue opere, alcune delle quali pionieristiche, e divenute un classico della letteratura penalistica italiana contemporanea, Le ipotesi speciali di concorso nel reato (1973); Diritto penale del lavoro (1976); L'utopia punitiva (1981).

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Correlati

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.