Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

L'assedio di Firenze (1529-1530)

L'assedio di Firenze (1529-1530)
titolo L'assedio di Firenze (1529-1530)
sottotitolo Politica, diplomazia e conflitto durante la guerra
Autore
Argomenti Scienze dell’antichità, filologico letterarie e storico artistiche Saggi e studi
Scienze dell’antichità, filologico letterarie e storico artistiche
Editore Pisa University Press
Formato Libro
Pagine 418
Pubblicazione 2015
ISBN 9788867414826
 

Abstract

L’assedio di Firenze, cioè la campagna militare intrapresa da Carlo V per restituire la città toscana al dominio dei Medici, è stato a lungo considerato dalla storiografia un momento di svolta per la storia d’Italia. Per circa un secolo, tra gli anni Trenta dell’Ottocento e il Ventennio fascista, sull’argomento furono prodotti un gran numero di studi, per la maggior parte caratterizzati da un approccio idealizzato (e ideologizzato) ai ...
20,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo

Disponibile anche nel formato

L’assedio di Firenze, cioè la campagna militare intrapresa da Carlo V per restituire la città toscana al dominio dei Medici, è stato a lungo considerato dalla storiografia un momento di svolta per la storia d’Italia. Per circa un secolo, tra gli anni Trenta dell’Ottocento e il Ventennio fascista, sull’argomento furono prodotti un gran numero di studi, per la maggior parte caratterizzati da un approccio idealizzato (e ideologizzato) ai fatti, e quasi sempre condotti su basi non scientifiche. Nel secondo dopoguerra, il tema perse poi molto del suo appeal, tanto che – fino ad anni recenti – è stato solitamente letto a partire da vecchie interpretazioni ormai datate.
La storiografia tradizionale ha descritto l’assedio di Firenze come uno scontro impari tra una potenza continentale e un piccolo stato regionale, destinato inevitabilmente a soccombere. Era davvero irresistibile l’impeto militare dell’Impero di Carlo V? Quale fu il ruolo del patriziato fiorentino nella guerra civile che si svolse in quegli anni, e quale l’apporto fornito dal Dominio, cioè dalle città e dai territori sottomessi a Firenze, nella genesi e nella risoluzione del conflitto? Come si ricomposero gli equilibri sociali distrutti in quegli anni?
Ripartendo dai documenti dell’epoca, e incrociando le numerose fonti disponibili negli archivi italiani ed europei, l’autore ricostruisce con grande dettaglio le vicende che portarono alla sconfitta dell’ultima Repubblica fiorentina, attuando una revisione delle conoscenze pregresse e inserendole in un quadro più ampio, che tiene conto dei più recenti sviluppi degli studi sulle guerre d’Italia del Cinquecento.

 

 

Biografia dell'autore

Alessandro Monti

Alessandro Monti ( Firenze, 1971) è laureato a Firenze, e ha poi conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia Moderna presso l’Università di Pisa.
Già giornalista professionista, è oggi docente titolare di Storia e Filosofia presso il liceo “Il Pontormo” di Empoli. I suoi studi hanno riguardato soprattutto la storia di Firenze tra tardo Medioevo e prima età moderna, con particolare attenzione per le vicende dell’ultima Repubblica fiorentina.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Correlati

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento