Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Cronache di anni perduti

Cronache di anni perduti
titolo Cronache di anni perduti
sottotitolo Avvocati e Avvocature
autore
argomento Scienze giuridiche Collezione accademica
editore Pisa University Press
formato Libro
pagine 236
pubblicazione 01/2018
ISBN 978-886741-8633
 

Abstract

Gli scritti raccolti nel volume costituiscono una raccolta di articoli su riviste e interventi a convegni che abbracciano un periodo compreso tra il 1986 e il 2017 durante il quale l’autore ha rivestito incarichi in organismi nazionali dell’avvocatura. La narrazione e il commento degli eventi più significativi della vita dell’avvocatura descrivono l’aggravarsi della crisi della giustizia, i contrasti sul ruolo della magistratura, i rita...
16,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo
Gli scritti raccolti nel volume costituiscono una raccolta di articoli su riviste e interventi a convegni che abbracciano un periodo compreso tra il 1986 e il 2017 durante il quale l’autore ha rivestito incarichi in organismi nazionali dell’avvocatura.
La narrazione e il commento degli eventi più significativi della vita dell’avvocatura descrivono l’aggravarsi della crisi della giustizia, i contrasti sul ruolo della magistratura, i ritardi e gli errori del legislatore; in questo quadro emergono le incertezze e la riluttanza dell’avvocatura nell’affrontare, nei settori della formazione della deontologia e della giustizia disciplinare, i problemi posti dalla trasformazione degli ordinamenti giuridici e dalla irruzione nel sistema dei diritti umani e fondamentali.
Per i ritardi e le occasioni perdute è mancata una cultura professionale adeguata alle esigenze di cambiamento e alle attese dei cittadini e l’avvocatura ha in gran parte perduto il rapporto di fiducia  con la società.
Per questo si è trattato di “anni perduti” soprattutto per i giovani affluiti in gran numero negli albi e per la società, come ha rivelato la recente indagine del Censis sul rapporto tra avvocatura e società dalla quale risulta un basso indice di apprezzamento per il contributo degli avvocati al buon funzionamento del Paese.
 
 

Biografia dell'autore

Alarico Mariani Marini

Alarico Mariani Marini è componente del Consiglio Nazionale Forense e Vice Presidente della Scuola Superiore dell’Avvocatura.

Ha diretto le riviste La previdenza forense e Diritto e formazione; dirige la rivista Cultura e diritti della Scuola Superiore.

Ha scritto: Ragionare in giudizio. Gli argomenti dell’avvocato, con Umberto Vincenti e Francesco Cavalla (2004); Marciare per la pace. Il mondo non violento di Aldo Capitini, con Eligo Resta (2007); Agli antipodi dell’azzeccagarbugli. Cultura ed etica dell’avvocato (2009). Ha curato varie pubblicazioni; tra queste: Il linguaggio la condotta e il metodo (2001); Le strategie della difesa (2002); Teoria e tecnica dell’argomentazione giuridica (2003); La lingua, la legge, la professione forense (2003); Processo e verità (2005); Diritto vivente. Il ruolo innovativo della giurisprudenza, con David cerri (2007); La formazione dell’avvocato in Europa (2009); I diritti umani nella formazione dell’avvocato europeo (2011).

Eventi collegati a Cronache di anni perduti

Sala Conferenze, il 09.11.2018 alle ore 15.30, Facoltà di Giurisprudenza di Trento, via Verdi 53, Trento
Aula della Traslazione del Convento di San Domenic, il 10.04.2018 alle ore 15.00, Bologna

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.