Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Cronache di anni perduti

Cronache di anni perduti
titolo Cronache di anni perduti
sottotitolo Avvocati e Avvocature
autore
argomenti Scienze giuridiche Collezione accademica
editore Pisa University Press
formato Libro
pagine 236
pubblicazione 01/2018
ISBN 978-886741-8633
Scrivi un commento per questo prodotto
 

Abstract

Gli scritti raccolti nel volume costituiscono una raccolta di articoli su riviste e interventi a convegni che abbracciano un periodo compreso tra il 1986 e il 2017 durante il quale l’autore ha rivestito incarichi in organismi nazionali dell’avvocatura. La narrazione e il commento degli eventi più significativi della vita dell’avvocatura descrivono l’aggravarsi della crisi della giustizia, i contrasti sul ruolo della magistratura, i rita...
16,00
 
Spedito in 1 giorno lavorativo
Gli scritti raccolti nel volume costituiscono una raccolta di articoli su riviste e interventi a convegni che abbracciano un periodo compreso tra il 1986 e il 2017 durante il quale l’autore ha rivestito incarichi in organismi nazionali dell’avvocatura.
La narrazione e il commento degli eventi più significativi della vita dell’avvocatura descrivono l’aggravarsi della crisi della giustizia, i contrasti sul ruolo della magistratura, i ritardi e gli errori del legislatore; in questo quadro emergono le incertezze e la riluttanza dell’avvocatura nell’affrontare, nei settori della formazione della deontologia e della giustizia disciplinare, i problemi posti dalla trasformazione degli ordinamenti giuridici e dalla irruzione nel sistema dei diritti umani e fondamentali.
Per i ritardi e le occasioni perdute è mancata una cultura professionale adeguata alle esigenze di cambiamento e alle attese dei cittadini e l’avvocatura ha in gran parte perduto il rapporto di fiducia  con la società.
Per questo si è trattato di “anni perduti” soprattutto per i giovani affluiti in gran numero negli albi e per la società, come ha rivelato la recente indagine del Censis sul rapporto tra avvocatura e società dalla quale risulta un basso indice di apprezzamento per il contributo degli avvocati al buon funzionamento del Paese.
 
 

Biografia dell'autore

Alarico Mariani Marini

Alarico Mariani Marini è componente del Consiglio Nazionale Forense e Vice Presidente della Scuola Superiore dell’Avvocatura.

Ha diretto le riviste La previdenza forense e Diritto e formazione; dirige la rivista Cultura e diritti della Scuola Superiore.

Ha scritto: Ragionare in giudizio. Gli argomenti dell’avvocato, con Umberto Vincenti e Francesco Cavalla (2004); Marciare per la pace. Il mondo non violento di Aldo Capitini, con Eligo Resta (2007); Agli antipodi dell’azzeccagarbugli. Cultura ed etica dell’avvocato (2009). Ha curato varie pubblicazioni; tra queste: Il linguaggio la condotta e il metodo (2001); Le strategie della difesa (2002); Teoria e tecnica dell’argomentazione giuridica (2003); La lingua, la legge, la professione forense (2003); Processo e verità (2005); Diritto vivente. Il ruolo innovativo della giurisprudenza, con David cerri (2007); La formazione dell’avvocato in Europa (2009); I diritti umani nella formazione dell’avvocato europeo (2011).

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Eventi collegati a Cronache di anni perduti

Aula della Traslazione del Convento di San Domenic, il 10.04.2018 alle ore 15.00, Bologna

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.