Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
0

Luca Corchia

Luca Corchia
autore
Pisa University Press
Luca Corchia svolge attività di insegnamento, ricerca sociale e progettazione all’Università di Pisa. I suoi interessi scientifici prevalenti sono la storia del pensiero sociologico e i fenomeni politici, culturali e comunicativi. Tra le pubblicazione sulla democrazia deliberativa e i processi partecipativi: Lo stato democratico (2010), Scenari della partecipazione politica locale (2010), La democrazia nell’era di Internet (2011),Il principio di inclusione nei nuovi processi deliberativi (2011),La nouvelle vague della democrazia deliberativa (2011), Il volontariato inatteso (con Andrea Salvini, 2012), Note preliminari per uno studio ricostruttivo delle forme di legittimazione del potere politico (2013), Popolo e volontà generale (2014).

 

Titoli dell'autore

Habermas en terrain insulaire

La Corsica et son espace public. Avec un essai de Jürgen Habermas

di Françoise Albertini, Luca Corchia

editore: Pisa University Press

Les interactions entre communication et politique sont des plus anciennes. Elles révèlent l’état de ce lieu d’expression et d’affrontement des légitimités constitutives et contradictoires de la démocratie. Le bon fonctionnement de la triangulation Individu – Espace public – Médias exige une participation des citoyens toujours plus active. Face aux profondes mutations du monde, la Corse a pour obligation de trouver son positionnement au sein de ce nouveau paysage sans cesse évolutif. Pour relever ce challenge, elle doit mobiliser ses ressources, activer ses compétences communicatives, locales comme diasporiques, et surtout s’apprêter à relever le défi qui consiste à repenser, et sans doute à réinventer, sa propre communication politique
20,00

Pratiche di democrazia partecipativa locale

il caso del Parco Urbano di Cisanello

editore: Pisa University Press

pagine: 280

C’è un modo per ristabilire il legame fiduciario tra il ceto politico e gli elettori, rendere le decisioni dell’amministrazione pubblica più adeguate ai bisogni delle persone e, al contempo, accrescere la solidarietà nelle comunità locali e migliorare il livello culturale della popolazione? Non vi sono soluzioni definitive ma qualsiasi tentativo presuppone una responsabilità diffusa: il coinvolgimento di cittadini, associazioni, imprese e altri interessi e punti di vista organizzati, dal cui confronto si genera un’intelligenza collettiva in grado di rendere coscienti delle sfide comuni, affermare i principi di dialogo e ragionevolezza e, finanche, concepire innovazioni inaspettate.  I processi partecipativi sono la procedura che istituzionalizza questa prospettiva deliberativa della democrazia e il progetto “Un Parco grande come una Città”, promosso dal Comune di Pisa nel quadro della legge n. 48/2013 della Regione Toscana, è una riuscita sperimentazione
22,00

Pratiche di democrazia partecipativa locale

il caso del Parco Urbano di Cisanello

di Luca Corchia

editore: Pisa University Press

C’è un modo per ristabilire il legame fiduciario tra il ceto politico e gli elettori, rendere le decisioni dell’amministrazion
15,99
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.