Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Nuove ricerche umanistiche

Un 'parvenir' sans espoir

Récits singuliers d'ascension sociale au XXème siècle - Irène Némirovsky, Albert Cohen et Joseph Roth

di Dei Valeria

editore: Pisa University Press

pagine: 250

Que perd-on et que gagne-t-on quand on se détache de ses propres origines pour s’intégrer ? Dans quelle mesure le désir d’assimilation coexiste avec l’attachement à ces racines trahies et abandonnées ?Cet ouvrage essaie de répondre à ces questions à travers les romans d’Irène Némirovsky (1903-1942), d’Albert Cohen (1895-1981) et de Joseph Roth (1894-1939) qui décrivent des tentatives d’assimilation juive dans la société bourgeoise européenne. Les thématiques de la marginalité et de l’assimilation juive ont beau être spécifiques, ces oeuvres partagent quelques constantes avec les romans français d’ascension sociale du XIXème siècle et transforment le matériel juif en paradigme universel et humain. Décrivant les apories du procès d’assimilation juive, Némirovsky, Cohen et Roth révèlent les contradictions de l’intégration et les illusions d’égalité sociale sur lesquelles la société bourgeoise moderne se fonde.
21,00

Interruzioni e cesure

Fenomeni e pratiche della discontinuità in linguistica, letteratura e arti performative

editore: Pisa University Press

pagine: 226

Comparare è una necessità e una scommessa, quando non un azzardo, che continua a metterci di fronte a difficoltà inaggirabili. La prima si chiama specialismo: ogni studioso è in questa condizione, cui di fatto le istituzioni accademiche spingono anche quando sembrano favorire gli incontri fra discipline diverse. Il paradosso è dunque che non si può dare comparazione seria se prima non si è data una qualche forma di specialismo. È questo lo spirito che anima i contributi raccolti in questo volume. I saggi qui raccolti, infatti, affrontano il tema dell’interruzione e della cesura da prospettive e con approcci molteplici, in una varietà di studi che complessivamente ricadono negli ambiti della linguistica, della letteratura e della metrica. Sta al lettore individuare le intersezioni possibili, guidato dai propri interessi, come anche riconoscere che, in una certa misura, ci sono metodi o approcci o declinazioni di uno stesso tema non sovrapponibili.
20,00

Menzogna e falsificazione

editore: Pisa University Press

pagine: 344

Il volume prende avvio dal seminario Menzogna e falsificazione svoltosi nei giorni 17-19 ottobre 2019 presso il convento di San Cerbone. Il seminario ha avuto per tema gli statuti di verità dell’atto linguistico e letterario e il problematico rapporto che essi instaurano con lo spazio della finzione nel momento in cui l’atto si fa forma. Il dibattito si è mosso in particolare sulle possibilità di indagare, a partire dallo scarto tra finzione e falso e attraverso i differenti gradi della menzogna, le potenzialità del linguaggio e delle discipline che a vario titolo su di esso si fondano, conducendo a riflessione sui limiti imposti dalle singole prospettive disciplinari e sulle loro relazioni con altri saperi. Con la collaborazione di Francesco Cannizzaro, Angela Moro e Davide Murari
22,00

Nuove inchieste sull'epistola a Cangrande

Atti della giornata di Studi Pisa 18 dicembre 2018

editore: Pisa University Press

Questo volume comprende i contributi presentati durante una giornata di studi sulla cosiddetta Epistola a Cangrande, tenutasi all’Ateneo di Pisa il 18 dicembre 2018 presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica. Fra i promotori, oltre al Dottorato pisano in Studi italianistici, vanno ricordati l’“Associazione degli Italianisti” (e in particolare il suo “Gruppo Dante”), la “Società Dantesca” di Firenze, la “Società Dante Alighieri”. Molti gli specialisti invitati, sostenitori o meno dell’autenticità di questa lettera attribuita a Dante e tuttavia da sempre assai discussa. Gli approcci esperiti risultano assai vari, da quelli storico-filologici più canonici, ad altri che mettono in campo nuove applicazioni della Computational Authorship Verification. Dall’insieme dei testi qui riuniti si ricavano numerosi spunti inediti e apporti significativi sulla questione della paternità dantesca e sui sottili problemi esegetici dell’Epistola.
18,50

Il comico

Teorie, forme, rappresentazioni

di Maria Cristina Cabani, Marina Foschi Albert

editore: Pisa University Press

pagine: 338

Fenomeno paradigmatico dell’esperienza umana, il comico è da sempre oggetto di riflessione del pensiero occidentale e non ancora esaurito tema di dibattito. I tentativi di definire il comico come forza sociale, antropologica e psichica, di spiegare il fenomeno estetico nelle varie forme del comico quotidiano e del comico artistico e letterario, la descrizione del comico come rappresentazione, anche dal punto di vista linguistico della comicità verbale, sembrano convergere nel rilevare una procedura di contraddizione e negazione del nesso logico che in molti casi ha per effetto la risata. La riflessione su teoria e prassi del comico non preclude la possibilità di analizzarne le manifestazioni storiche e sociali, cognitive e individuali. Il volume raccoglie una serie di contributi nati in occasione del seminario tridottorale Teorie e forme del comico e rielaborati per la pubblicazione. Scopo del volume è presentare un'indagine sul comico da prospettive diverse, alla ricerca di una nuova visione transdisciplinare, utile anche oltre i confini dell’esercitazione critica.  
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.