Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Collezione accademica

Storie da cui si impara

L'avventura pisana dell'informatica

editore: Pisa University Press

pagine: 192

Innovazione è la parola chiave che viene utilizzata per delineare i processi di rinnovamento della nostra società per stare meglio tutti.   Ognuno in realtà interpreta questo termine a modo suo. Innovazione è saper leggere il passato per costruire un futuro migliore, imparare da ciò che si è fatto per migliorare sia come singoli che come comunità. Nel 1969 nasceva a Pisa il primo corso di laurea universitario in Informatica e l’Istituto di Scienze dell’Informazione, poi diventato Dipartimento di Informatica.  Questo volume si propone di raccontare alcuni momenti della vita del Dipartimento di Informatica attraverso le storie dei suoi protagonisti.  Il racconto dei protagonisti permette non solo riconoscere e valorizzare il lavoro delle persone che a vario titolo hanno contribuito alla nascita e alla crescita del Dipartimento e dell’informatica italiana, ma ci porta a riflettere in modo critico su quanto è stato fatto e su ciò che non si è riusciti a fare, per imparare quindi dal passato e poter essere così in grado di costruire un “futuro migliore”.
22,00

Hello world!

L'informatica dall'aritmometro allo smartphone

Autori vari

editore: Pisa University Press

pagine: 96

L’informatica italiana nasce grazie all’opera pionieristica di un gruppo di scienziati, politici e industriali, consapevoli che la formazione e la ricerca nel campo delle tecnologie dell’informazione avrebbero contribuito al cambiamento sociale, economico e culturale del paese. Centrale in questa avventura è stato il ruolo di Pisa: è qui che, nella seconda metà degli anni Cinquanta, è costruita la prima calcolatrice scientifica italiana, la Calcolatrice Elettronica Pisana (CEP), in sinergia con il Laboratorio di Ricerche Elettroniche Olivetti. La mostra Hello World! L’informatica dall’aritmometro allo smartphone celebra la storia dell’informatica e l’epopea pisana. Colori, suoni ed esperienze multimediali interattive accompagnano la scoperta di macchine che hanno cambiato il nostro modo di vivere. Un percorso che va dagli apparecchi meccanici ai computer Apple, in un arco temporale che dalla seconda metà dell’Ottocento arriva agli anni Duemila, passando per oggetti iconici come la Programma 101, considerato il primo personal computer, ed Enigma, la macchina cifratrice usata dai nazisti nella Seconda Guerra Mondiale.a cura di: Chiara Bodei, Fabio Gadducci e Giuseppe Lettieri
16,00

Prove di futuro

L'informatica italiana dalle origini al domani

editore: Pisa University Press

pagine: 160

Una storia lunghissima da Fibonacci agli “eroi” della Calcolatrice Elettronica Pisana, ai creatori del Corso di Laurea che, per primo, renderà sistematica la trasmissione di queste nuove conoscenze e, poi ancora, come conseguenza di quella virtuosa; la prima connessione italiana ad Internet, il registro dei domini e un’idea di futuro dove la voglia e la possibilità di essere protagonisti c’è ancora.  
25,00

Inseguendo il sogno

L'avventura pisana dell'informatica

editore: Pisa University Press

pagine: 184

Il volume raccoglie le testimonianze dirette dei protagonisti della nascita dell’informatica, che mosse i suoi primi passi proprio a Pisa nel 1969. La realizzazione di tale opera si inserisce all’interno del programma di Informatica50 che l’Università di Pisa sta promuovendo lungo tutto il 2019 per celebrare il primo mezzo secolo del suo corso di laurea in Informatica.Interviste a cura di Davide Guadagni.  
22,00

Sarò Franco

Vita di Franco Turini, executive chef dell'Università di Pisa

di Marco Malvaldi

editore: Pisa University Press

pagine: 20

Chi è Franco Turini? Come molti sanno, uno dei pionieri dell’informatica italiana. Ma non è questa la domanda che ci interessa. Quella a cui questo breve saggio si propone di rispondere è una questione molto più importante: chi avrebbe voluto essere Franco Turini? In questo scritto, la vita e la carriera di Turini vengono ripercorse alla luce della sua vera, unica e irredimibile passione: la cucina. In un intreccio romanzesco, denso di colpi di scena e assolutamente falso e tendenzioso, il contributo di Franco Turini all’informatica e all’intelligenza artificiale si dipana, indissolubilmente intrecciato alla sua passione per i fornelli, attraverso le molte intuizioni geniali che lo hanno colpito mentre cucinava.  

Third International Conference on Fun with Algorithms

Fun 2004

editore: Plus - Università di Pisa

pagine: 256

...ESAURITO
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento