Il tuo browser non supporta JavaScript!
0

Attenzione, controllare i dati.

Presentazione del volume "Lo specchio del Gulag in Francia e in Italia"

Dove

piazza Brunelleschi 4 Firenze

Quando

venerdì 20 dicembre 2019
dalle 15.00 alle 18.00
Il 20 dicembre 2019 presso la Sala Comparetti - Biblioteca Umanistica di Firenze verrà presentato il volume "Lo specchio del Gulag in Francia e in Italia" a cura di Luba Jurgenson e Claudia Pieralli e edito da Pisa University Press.
Venerdì 20 dicembre 2019
ore 15:00
Sala Comparetti - Bibliotca Umanistica (Firenze)



Verrà presentato il volume "Lo specchio del Gulag in Francia e in Italia -La ricezione delle repressioni politiche sovietiche tra testimonianze, narrazioni, rappresentazioni culturali (1917-1937)" a cura di Luba Jurgenson e Claudia Pieralli e edito da Pisa University Press.

Programma della giornata:

ore 15.00 Saluti istituzionali
prof. Nicholas Brownlees - Università degli Studi di Firenze
prof. Marcello Garzaniti - Università degli Studi di Firenze

Tavola rotonda “Lo specchio del Gulag in Francia e in Italia: un progetto aperto”
Introduzione di Stefano Garzonio (Università degli Studi di Pisa) e Sergio Rapetti

Intervengono:
L. Jurgenson, C. Pieralli, A. Farsetti, F. Fastelli, D. Ferrari-Bravo, F. Fici, F. Gori, G. Imposti, M. Labey, L. Mecacci, D. Possamai, A. Reccia A. Roccucci, M. Sabbatini, A. Salomoni, I. Sicari, B. Sulpasso, C. Traini, M. Venditti

ore 18.00 Aperitivo


In allegato la locandina dell'evento.
Lo specchio del Gulag in Francia e in Italia
La ricezione delle repressioni politiche sovietiche tra testimonianze, narrazioni, rappresentazioni culturali (1917-1937)
Luba Jurgenson, Claudia Pieralli
 Studiare la ricezione delle repressioni politiche sovietiche come memoria europea significa scoprire le basi su cui poggia oggi que­sta memoria, così incerta e traballante, nonché comprendere da quali versanti si può muovere per recuperare a questa memoria il posto che le spetta all’interno della coscienza memoriale eu­ropea e, in ultima analisi, del sentire collettivo. Questo libro in­tende aprire una nuova prospettiva di indagine sul più longevo totalitarismo europeo. Si tratta di una prospettiva problematica e multidisciplinare, fondata su un assetto metodologico innovativo che ha al suo centro la ricerca e la ricomposizione della “traccia” della ricezione del Gulag nell’Occidente europeo. Si intende, così, aprire una riflessione che promuove la conoscenza di una memo­ria, quella del Gulag, come memoria identitaria europea; una me­moria che stia al fianco di altre memorie del male, ufficializzate e certificate da istituzioni e tribunali internazionali, come la Shoah o il genocidio degli armeni


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.