Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
0

Il fegato del Vescovo

Il fegato del Vescovo
titolo Il fegato del Vescovo
sottotitolo Studi di confine sui confini della Lunigiana medievale
Autore
Argomento Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche Saggi e studi
Editore Pisa University Press
Formato
libro Libro
Pagine 302
Pubblicazione 03/2024
ISBN 9788833399409
 

Abstract

Mettendo in discussione il concetto di regione storica, il volume individua le continue e complesse dinamiche di costruzione e superamento dei confini all’interno di uno spazio mai dotato di specifiche frontiere. Il testo tratta dell’invenzione della Lunigiana storica da parte della storiografia locale novecentesca, riesamina e recupera da punti di vista differenti i concetti e i fenomeni che hanno, nel tempo, riempito contenutisticamente l...
20,00
 
Spedito in 2 giorni lavorativi
Mettendo in discussione il concetto di regione storica, il volume individua le continue e complesse dinamiche di costruzione e superamento dei confini all’interno di uno spazio mai dotato di specifiche frontiere. Il testo tratta dell’invenzione della Lunigiana storica da parte della storiografia locale novecentesca, riesamina e recupera da punti di vista differenti i concetti e i fenomeni che hanno, nel tempo, riempito contenutisticamente l’idea di Lunigiana, compreso l’evento mitico della distruzione della città romana di Luni da parte dei Normanni e dei Saraceni, considerando la produzione storiografica e l’immaginario collettivo.

Nell’ultima parte, l’autrice commenta i risultati di un questionario pubblico relativo alla percezione della storia e dei confini della Lunigiana nel presente. I dati di ricerca sono depositati in libero accesso, in ottemperanza ai principi FAIR.
 

Biografia dell'autore

Enrica Salvatori

Enrica Salvatori, docente di Storia Medievale all’Università di Pisa, ha concentrato i suoi studi sulla circolazione mediterranea medievale, l’evoluzione del comune tra Italia e Provenza, la storia della Lunigiana e la Digital Public History. Già direttrice del Laboratorio di Cultura Digitale, ha operato nei direttivi dell’Associazione Italiana per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale (AIUCD) e dell’Associazione Italiana per la Public History (AIPH).

Correlati

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.